Recensione passeggino per cani Duramaxx King Rex

0
12

Acquista su Amazon

DURAMAXX King Rex rimorchio bici porta cani (250litri, 40 kg, pneumatici da 16' con cerchi in acciaio stabili, copertura in nylon, riflettori, bandierina con asta 145cm, base antiscivolo) - rosso
6 Recensioni
DURAMAXX King Rex rimorchio bici porta cani (250litri, 40 kg, pneumatici da 16" con cerchi in acciaio stabili, copertura in nylon, riflettori, bandierina con asta 145cm, base antiscivolo) - rosso
  • Il King Rex di Duramaxx è un robusto rimorchio per cani realizzato con telaio in acciaio tubolare con rivestimento con verniciatura a polvere e pneumatici da 16 pollici.
  • Offre un ampio spazio interno grazie alla capacità di 250litri di volume che lo rende adatto al trasporto di cani di piccola e media taglia. Il rimorchio è provvisto di un tettuccio traspirante anteriore e posteriore completamente richiudibile.
  • Il modello King Rex dispone di una base in plastica antiscivolo, idrorepellente e facile da pulire per permettere al vostra cane di sentirsi perfettamente a suo agio. Un collare preinstallato garantisce sicurezzan del cane durante il viaggio.
  • Inoltre è presente una zanzariera richiudibile e ripiegabile davanti e dietro che consente al cane di salire facilmente sul rimorchio e di far passare l'aria durante il viaggio.
  • Il rimorchio dispone di riflettori nella parte anteriore e posteriore e di due riflettori dorati sulle ruote da 16" per garantire la sicurezza su strada. Una bandiera di segnalazione con un'asta porta bandiera lunga 145cm sono compresi alla consegna.

Trascrizione del video

Siamo sul lungo Brembo, su una delle innumerevoli vie sterrate che compongono il dedalo di sentieri del fiume.

Intanto ne stiamo stiamo approfittando per testare un po' meglio il carrellino per cani Duramaxx King Rex che abbiamo comprato da qualche mese per andare in giro con Ala, il nostro cane cucciolotto, anche se non si direbbe ha 10 mesi.

Diciamo che finora ci ha abbastanza soddisfatto, abbiamo percorso le strade dell'eroica, le strade della val Tidone val Trebbia, e questo giro, quindi per un totale circa di 300 km alternato tra sterrato e asfalto.

Eccolo qua, abbiamo anche una bici di supporto per farvi vedere come si aggancia e, se Ala avrà voglia, farvi vedere anche il carico dell'animale (ma non lo so).

Iniziamo! Il carrello bici, che abbiamo già testato su oltre 400 km tra strade sterrate e asfalto, si presenta così da richiuso, quindi in modo compatto e poco ingombrante, e anche molto facile da trasportare in automobile, magari in verticale.

Sotto troviamo il monobraccio che permette il collegamento tra il carrello e la bicicletta. Un facile perno ci permette di sganciarlo, di aprirlo e di rifissarlo, in modo che rimanga aperto e quindi sia facile da collegare alla nostra bicicletta, ecco fatto!

Ora vediamo che cosa si trova all'interno del carrello. Il carrello è molto facile da aprire, basta tirare su un lato e tirare su l'altro e vedete ha già preso forma, e al suo interno l'apriamo da questa parte.

Sono presenti le due ruote da 16 pollici, dotate di catarifrangenti dorati, la bandierina di segnalazione della posizione (che poi monteremo) e il tubo in acciaio che fa da scocca per mantenere in posizione verticale le due pareti laterali del carrellino.

Si monta dall'interno, e attraverso queste due viti, viene fissato qua in alto.

Il materiale con cui è stato rivestito il carrellino e nylon tipo cordura e lateralmente presenta due tasche in cui si possono trasportare o crocchette o qualche giochino dell'animale.

A livello anteriore e posteriore il carrellino è dotato di due finestre completamente apribile in nylon. Quella anteriore ha anche una sorta di sopra finestra di tendina in nylon impermeabile quindi in caso di piogge di forte vento si può riparare l'animale che si trova all'interno del carrellino.

Quando si apre la zanzariera anteriore e insieme ad essa anche la tendina in pvc latte in meno si può

fissare nella parte posteriore

attraverso attraverso delle striscette

in bel cross sia a livello anteriore che

posteriore è il carrellino duramax a

presenta di catarinfrangenti per

aumentare la visibilità del mezzo le

ruote da pollici si montano

ovviamente a lato del carrellino

attraverso il terno si può entrare in

questa fessura apposita finché non la

ruota non scatta e quindi rimane fissata

in dotazione con il carrellino viene

data anche questa bandierina per la

visibilità che viene montato nella

parte superiore e quindi rende il

carrellino un po più visibile anche in

condizioni magari di più di maggior

traffico

la parte interna del casilino dove viene

trasportato l'animale è rinforzata e

presenta una sorta di tappetino

antiscivolo idrorepellente noi per

rendere più confortevole il trasporto

di nahla aggiungiamo anche il

ma il suo cuscino preferito in modo che

insomma si possa rilassare sia più

comoda all'interno del giardino è

presente anche una sorta di cintura di

sicurezza con moschettone che andrebbe

fissata al drago del cane per tenerlo

fermo

noi in realtà non lo usiamo per quello

ma lo abbiamo tirato esternamente e lo

usiamo per le gare nahla per fissarla

all'esterno del cardellino quando

vogliamo farla correre di fianco alla

bicicletta e vi assicuro che funziona

bene con il carrellino viene dato in

dotazione anche questo attacco che viene

fissato tra il quick release e il telaio

e permette di agganciare il monobraccio

del carrellino alla bicicletta

attraverso un perno il prezzo di listino

del cartellino si aggira intorno ai

euro

la capienza è di litri e il peso

massimo supportato di kg quindi in

ala che pesa chili ci sta

perfettamente il peso totale invece del

carlino da solo è di kg quindi

diciamo una criticità da segnalare

un'altra criticità che che abbiamo

riscontrato durante i nostri testi di

circa chilometri sul fondo misto è

quella della stabilità durante un

tratto in val trebbia infatti un po per

la velocità sostenuta tenuta da leo un

po perché nahla non era ancora abituato

al trasporto sul carrellino e quindi

continua a spostarsi di lato in passando

in piedi il carrellino durante una curva

si è ribaltato e quindi insomma ci

sentiamo di dirvi di testarlo con cura

di abituare piano piano il vostro cane

al trasporto sul carlino e poi di non

esagerare con la velocità di andare

piano soprattutto su tratti sterrati e

in curva

niente dopo questi test di circa

chilometri come vi dicevo possiamo dirvi

che comunque ora come ora non lo

cambieremo ci troviamo bene quel

carrellino il trasporto e un po

pesantino in salita ma con ala che ormai

si è abituata a uscire dallo stesso e

camminare di fianco alla bici

diciamo che tutto pesa di meno

nell'arco di un minuto ecco smontato il

carrellino pronto se l'ha caricata in

auto ho messo via

credo di aver detto di avermi dato tutto

se avete domande o qualche qualche

dubbio sulla prima dell'acquisto sul

carrellino scrivetelo nei commenti che

vi risponderemo il prima possibile

ci vediamo alla prossima recensione ciao

CONDIVIDI
Articolo precedentePasseggino per cani: non lasciare mai il tuo cane da solo
Redazione
La nostra redazione è costantemente impegnata nel ricercare fonti attendibili e produrre contenuti informativi, guide e suggerimenti utili gratuiti sui passeggini per cane per i lettori di questo sito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here